FANDOM


Pute
Pute]
Info capitolo
Volume: 3
Capitolo: 31
Titolo Giapponese: ピュート
Titolo Romaji: Pyuto
Titolo Italiano: Pute
Pagine: 20
Data di uscita: 4 Giugno 2015
Cronologia capitoli
Precedente Successivo

"Pute" è il capitolo 31 di TG:Re

Personaggi Modifica

Sommario Modifica

La coscienza di Haise Sasaki\Ken Kaneki è divisa mentre combatte Seidou Takizawa la cui follia è alimentata dal suo incompiuto kakuja e parla con la sua proiezione mentale di "Kaneki". Hanno una conversazione faccia a faccia per la prima volta e Sasaki ammette le sue paure e le sue esitazioni sul suo passato. Anche mentre parlano, sente la sua coscienza scivolare al punto che non sa nemmeno chi controlla il corpo. Tra Sasaki che lotta per il dominio nella sua mente e lotta contro Takizawa nel mondo reale, sente che entrambi scompariranno alla velocità con cui stanno andando. "Kaneki" cerca di convincere Sasaki che le sue nozioni preconcette su di lui sono sbagliate, che non è forte come pensa Sasaki. Improvvisamente, la forma mostruosa Sasaki ha sempre visto Kaneki trasformarsi in quello di un bambino dall'aspetto normale. "Kaneki" piange e implora di non essere cancellato.

È allora che Sasaki si rende conto che "Kaneki" aveva la stessa paura di scomparire com'era e di creare una nuova decisione. Sasaki vuole proteggere "Kaneki". Nel mondo reale, Sasaki è stato bloccato da Takizawa, ma si morde l'orecchio e lo mangia. Con uno scoppio di forza, lui e Takizawa si impalano a vicenda con il loro kagune nello stesso momento, poi cadono mentre la loro lotta arriva a un pareggio. Saiko Yonebayashi e Hinami Fueguchi guardano scioccati da lontano. Prima che Hinami possa fare la sua prossima mossa, viene improvvisamente circondata dai membri della Squadra S3.

Il giorno in cui si è svolta l'operazione di rastrellamento dell'asta, un'altra missione è andata avanti nello stesso momento altrove. Un carico di acciaio quinque veniva trasportato con la Squadra S3 come scorta. Come predetto dal CCG, Aogiri ha attaccato il trasporto ma è stato respinto. Non appena la missione fu completata, gli investigatori del Ghoul che presero parte alla scorta si precipitarono nella sala di Zeum per fornire supporto. Le forze travolgenti, Aogiri, i Clown e Kanae von Rosewald, Matsumae e il padre di Shuu Tsukiyama fuggono. Livid, Ayato Kirishima vuole trovare Hinami, ma Naki lo trattiene ed è costretto a ritirarsi.

Hinami vede avvicinarsi Kishou Arima e lo riconosce come il "Dio della morte del CCG". Il suo corpo è ancora ferito ed esausto dal suo combattimento con Takizawa; lei non ha l'energia per combattere o volare. Senza speranza, si rassegnò a morte e aspetta che Arima venga da lei. Arima si ferma mentre Sasaki si trascina verso di lui, implorandolo di fermarsi. Akira Mado arriva attraverso un'altra parte della stanza e sta per chiamare Sasaki quando vede Takizawa. Cerca invece di chiamarlo, ma Takizawa ridacchia e si nasconde la faccia anche dopo averla vista. Guarda impotente come Takizawa, il misterioso ghoul che ha terrorizzato l'operazione, scappa.

Nel frattempo, Ginshi Shirazu siede da solo nella stanza dei monitor a rimuginare su quello che ha fatto. Nel magazzino sotterraneo, Tooru Mutsuki riposa con il cappotto di Sasaki ancora avvolto intorno a lui e Kuki Urie ascolta mentre gli investigatori lodano Takeomi Kuroiwa per aver spezzato il collo di un ghoul con le sue mani nude. Un risultato che non è stato visto da Koutarou Amon. Vicino alla zona in cui Aogiri ha attaccato la scorta, un gigante in tunica è stato circondato da corpi. L'assalitore non è stato identificato, ma sono state trovate prove di cannibalismo.

Arima chiama il nome di Sasaki in modo discutibile e sposta il suo quinque in mano mentre Yonebayashi osserva da lontano nervosamente. Quando Sasaki raggiunge Arima, afferma di essere stato l'unico a sconfiggere Hinami e chiede i diritti di proprietà. Arima lo guarda prima di voltarsi e chiamare la squadra medica. Sasaki individua la proiezione mentale del bambino di "Kaneki", guardandolo con le dita alla bocca. Sasaki ha mentito.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.