FANDOM


Izanagi
Izanagi
Info capitolo
Volume: 13
Capitolo: 137
Titolo Giapponese: いざなぎ
Titolo Romaji: Izanagi
Titolo Italiano: Izanagi
Pagine: 19
Data di uscita: 24 Agosto 2017
Cronologia capitoli
Precedente Successivo

"Izanagi" è il capitolo 137 di TG:re

Personaggi Modifica

Sommario Modifica

Dopo aver ingoiato Kuki Urie e trattenuto Iwao Kuroiwa, Roma Hoito celebra la sua vittoria e chiede a Kichimura Washuu, che sta leggendo il manga Gintama, cosa può fare per cena. Kichimura suggerisce di avere Kuroiwa, un pasto 'Speciale".

All'improvviso, Urie, dopo essersi allontanata, emerge e scoppia dal kakuja di Roma, salvando Kuroiwa. Ispeziona le ferite di Kuroiwa mentre prova a tenersi sotto controllo. Roma e Shikorae continuano ad attaccare Urie insieme e lo mandano a volare contro il muro prima di lanciare una raffica di attacchi. I loro sforzi sono vani, poiché Urie ha bloccato tutti i loro attacchi con uno scudo kagune di nuova formazione.

Urie contrattacca, usando la sua lama e lo scudo per sopraffare Roma e Shikorae. Manda Shikorae a volare fuori da una finestra e decapita la Roma. Urie procede a mutilare brutalmente la testa di Roma, che la finisce definitivamente.

Urie si dirige verso Kuroiwa, cercando di curare le sue ferite. In lacrime, Kuroiwa si scusa con Urie per non aver potuto proteggere suo padre contro il Gufo con un occhio solo, sostenendo che è stata colpa sua se è morto. Urie grida che non era in colpa e ammette a se stesso che era debole e impotente in quel momento e aveva bisogno di spostare la colpa su qualcun altro. Riunito con Urie, Kuroiwa afferma di essere proprio come suo padre.

Questo momento è di breve durata, tuttavia, mentre Kichimura colpisce improvvisamente Kuroiwa attraverso la gola con una katana, uccidendolo. Urie, chiaramente sconvolto, grida di angoscia per la morte di Kuroiwa. Kichimura posa felicemente su Urie, ma viene improvvisamente colpito alla testa da un assalitore sconosciuto.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.