FANDOM


Salvato dalla Rete
Rete
Info capitolo
Volume: 11
Capitolo: 112
Titolo Giapponese: 栖救
Titolo Romaji: Sukyū
Titolo Italiano: Salvato dalla rete
Pagine: 18
Data di uscita: 16 Febbraio 2017
Cronologia capitoli
Precedente Successivo

"Salvato dalla Rete" è il capitolo 112 di TG:re

Personaggi Modifica

Sommario Modifica

Saiko Yonebayashi batte le mani insieme formando più braccia con il suo kagune per allargarsi dietro di lei e accusare Kuki Urie. Lei lo attacca senza tregua prima che tagli le varie braccia sul lato sinistro, facendola arrabbiare, così lei manda decine di pugni contro di lui, chiamandolo un manichino. Mentre colpisce il terreno, Ching-Li Hsiao salta in piedi, cadendo con un calcio puntato verso il suo kagune, staccandolo da lui. Saiko crea quindi una trappola per Urie con il suo kagune, pensando di non averne modo di uscirne. Tuttavia, riesce ancora a fuggire, confondendo i suoi due compagni di squadra.

Saiko ricorda quanto spesso Urie sarebbe costantemente allenata nei muscoli, sollevando pesi, e quando le spiegò che più velocemente i loro corpi si degradavano, più velocemente le loro cellule Rc si sarebbero diffuse nei loro sistemi. Le suggerì di fare lo stesso invece di ciondolare a casa.

Urie cominciò a rialzarsi, con la faccia che si contorceva in un mostro. Supponendo che lei abbia dovuto combattere il fuoco con il fuoco, riferendosi alle sue capacità muscolari, Saiko crea due enormi braccia muscolari con grandi pugni, ognuno delle dimensioni del proprio corpo.

Hsiao, dopo aver identificato il punto di forza di Saiko, ricorda quando entrò nella stanza di Saiko per vederla usare il suo kagune come un fan mentre leggeva. La sua confusione fece sì che Saiko chiedesse quale fosse il problema prima di spiegare che stava copiando Trinity Cutter da Mekatronika con il suo kagune. Ha aggiunto che sarebbe fantastico usare qualcosa del genere durante una missione, nonostante la possibilità che Urie la rimproverasse per questo in seguito. Hsiao notò a se stessa l'abilità necessaria per mantenere una singola forma prima di ritenere a Saiko un genio naturale per le sue capacità.

Saiko porta giù uno dei suoi grandi pugni, decimando l'intera metà superiore dell'edificio in cui si trovano, mandando Urie in superficie. Saiko lo segue e lo colpisce di nuovo mentre atterra. Chiede a Urie di liberarsene prima che Hsiao gli tagli alcune volte con il suo kagune per far sì che le sue cellule Rc spostino la loro attenzione verso la guarigione. Urie taglia in modo pulito il kagune di Hsiao e inizia a maledire Haise Sasaki finché Saiko non usa il suo kagune per afferrare il suo. Faccia a faccia, dice parole insensate a lei, volendo essere guardato, poi le strappa una delle sue grandi braccia e la trafigge attraverso la parte centrale.

Saiko chiede a Urie di fermarsi e si allunga verso di lui. Abbracciandolo con la faccia annidata tra i suoi seni, lei gli dice che lo ama e si calma un attimo prima che Hsiao lo inietti con i soppressori Rc sopra il suo kakuhou. Hsiao spiega cosa ha fatto quando Urie si è accasciata su Saiko. Saiko spiega che Urie è tornato in sé e menziona la sua forza e le sue somiglianze con Sasaki. Alla fine, con Urie in stato di incoscienza, decidono di seguire le condizioni di Touma Higemaru.

Altrove, Kaiko discute con altri agenti della V e su dove si trovi Ken Kaneki. Parlano di una questione top-secret che coinvolge Rize e un dono di Kuzen e, con le spade in mano, si domanda se debbano assistere alla morte di certi "bastardi ghoul".

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.