FANDOM


Eternità
Eternità
Info capitolo
Volume: 10
Capitolo: 108
Titolo Giapponese: 永久
Titolo Romaji: Towa
Titolo Italiano: Eternità
Pagine: 18
Data di uscita: 19 Gennaio 2017
Cronologia capitoli
Precedente Successivo

"Eternità" è il capitolo 108 di TG:Re

Personaggi Modifica

Sommario Modifica

Qualche tempo fa, Kuki Urie sedeva con il Dr. Shiba per discutere gli attuali livelli Rc dei membri della squadra Quinx. Mentre i livelli degli altri quattro membri erano stabili, al 1911, il livello di Urie era al di sopra del livello di stabilità e del marker per essere un ghoul. Questa risoluzione a Urie lo portò a credere che fosse un effetto della chirurgia di rilascio del fotogramma. Successivamente, Shiba menziona la battaglia contro Floppy, un kakuja, credendo che l'incontro abbia segnato il potenziale di Urie di diventare un giorno un investigatore di ghoul di Classe Speciale. Chiede quindi a lui di mangiare un panino, facendo in modo che Urie entri in un attacco di tosse. Pertanto, Shiba gli consiglia di andare oltre il terzo frame e risponde alla menzione di Urie del livello Rc di Tooru Mutsuki.

Nel frattempo nel primo reparto, Mutsuki taglia il volto di un membro dei Clown prima di fornire supporto a Keijin Nakarai, abbattendo i ghoul davanti a lui. Nelle vicinanze, Nakarai osserva che Shinsanpei Aura è sulla sua furia mentre Mutsuki incoraggia i suoi compagni di Quinx dopo aver commentato che aveva bisogno di tagliare più a fondo. Sul lato, Mizurou Tamaki e Hanbee Abara toccano brevemente le deboli capacità singolari dei Clown, predicendo una rapida vittoria. Silenziosamente, Juuzou Suzuya ricorda il suo vecchio sé e la "sensazione disgustosa nella mano" mentre uccide.

Nell'ufficio principale del CCG, Souta Furuta si chiede se l'abbiano notato. Nelle vicinanze, un dipendente della CCG interrompe i suoi pensieri per informarlo del forte vantaggio che il CCG ha detenuto nel ramo principale e delle perdite insignificanti che hanno subito. Furuta chiede quindi al 22 ° rione, sentendo che i combattimenti continuarono. Sul lato, un altro dipendente CCG aggiunge che i rinforzi sono arrivati ​​sulla scena ma non hanno ricevuto né un aggiornamento né alcuna comunicazione. Furtamente sorpreso, Furuta riconosce l'efficacia degli agenti V e viene informato sulla Capra Nera. Pensando sia al suo stabilimento che all'esistenza come inutili, considerando l'incapacità di distinguerli dagli altri nemici del CCG, dichiara che i membri della Capra Nera devono essere considerati nemici.

Altrove, gli agenti V continuano a inseguire Ken Kaneki; prende nota della loro velocità prima di agganciare il suo kagune nel muro di mattoni dell'edificio e salta dalla ringhiera alla ringhiera verso il tetto. Gli agenti V erano ancora alle calcagna con le loro armi pronte quando si colpisce con uno swing verso il basso, ma viene schivato da Kaneki, che contempla se tagliare i tendini per terminare il loro inseguimento. Cambia idea sul trovare un treno in lontananza, cerca di farlo e salta sul tetto. Atterra perfettamente, lasciando gli agenti V molto indietro, e decide di guidare il treno fino alla sua destinazione al laboratorio del CCG.

Attaccato al soffitto, Kuki Urie viene interrogato sui suoi pensieri su Haise Sasaki. Prima di rispondere chiede al suo investigatore perché, comunque, Donato Porpora lo giustifica semplicemente come una curiosità personale. Donato si domanda ulteriormente quali sarebbero stati i sentimenti di Urie se Sasaki fosse l'unico a controllare i Clown rampanti. Urie dichiara apertamente il suo dubbio iniziale su Sasaki, ma Urie dice che lui è troppo buono e inoltre è incapace di guidare molteplici fazioni. Deduce che i Clown non hanno motivo di unirsi a Sasaki o meno fidarsi di lui. In poche parole, considerava più ragionevole che i Clown agissero da soli. Si attiene a questa opinione nonostante l'intervento di Donato sull'amore del suo gruppo per gli infami.

A faccia in giù sul pavimento, Touma Higemaru supplica mentalmente Urie di intervenire prima che il suo capo di squadra chieda a Donato del fresco. Donato quindi include nella loro conversazione la sua nuova antipatia per il "cibo" a Tokyo, le sue donne più magre e il declino dei bambini intelligenti. Urie spiega perché Donato gestiva un orfanotrofio dalla descrizione del demone dei bambini, mentre internamente supplicava la fuga di Higemaru. Donato continua il suo discorso sull'orfanotrofio, il suo "luogo di tranquillità". Mentre cerca di ricordare il nome dell'investigatore che ha tolto "il suo tutto", il movimento di Higemaru sposta la sua attenzione. La sua momentanea distrazione dà a Urie un'apertura per rompere il kagune di Donato e atterrare su di lui per afferrarlo saldamente al suo collo. Urie ordina a Higemaru di andare a soffocare Donato nel tentativo di ucciderlo. Tuttavia, Donato manifesta il suo kagune per infilzare l'investigatore e infine ricorda il nome di Mikito Urie, l'uomo responsabile della sua cattura e imprigionamento a Cochlea e al padre defunto di Urie.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.